Home / Scienza / 30 ARI un sistema stellare che ricorda Star Wars

30 ARI un sistema stellare che ricorda Star Wars

30 ARI UN SISTEMA STELLARE QUADRUPLO

Il sistema stellare, denominato 30 Ari, si trova a 136 anni luce di distanza nella costellazione dell’Ariete.

Il pianeta del sistema è un gigante gassoso 10 volte la massa di Giove, che orbita intorno alla sua stella primaria,

una piccola nana rossa, ogni 335 giorni, quasi un anno terrestre. 

Il sistema era già conosciuto ma si riteneva essere composto solo di tre stelle:

«Circa il 4% delle stelle simili al nostro sole si trovano in sistemi quadrupli, un dato maggiore delle stime precedenti,

che è stato reso possibile grazie al miglioramento delle tecniche di osservazione» ha detto il co-autore Andrei Tokovinin del Cerro Tololo Inter-American Observatory in Cile.

La quarta stella appena scoperta, la cui distanza dal pianeta è 23 volte la distanza Terra-Sole, non sembra aver influenzato l’orbita del pianeta.

E perché questo non sia successo al momento non è chiaro, tanto che il team di ricercatori ha in programma ulteriori osservazioni per capire meglio

l’orbita della stella appena scoperta e le sue complicate dinamiche “familiari”.

Molti Tatooine nell’Universo Negli anni recenti, dozzine di pianeti in orbita attorno a due o tre stelle sono stati ritrovati, mostrandoci come Tatooine,

il pianeta con due Soli di Star Wars, fosse più vicino alla scienza che alla fantascienza.

L’estrema diffusione di sistemi stellari binari nella nostra galassia rende queste scoperte meno sensazionali rispetto a quanto accadeva in passato:

ormai sappiamo che non siamo affatto l’unica possibile configurazione stellare presente in natura, ma che esiste una varietà di forme notevole.

Il cielo di 30 Ari Bb Se potessimo osservare i cieli dalla superficie di questo mondo lontano,

vedremmo un piccolo Sole e due stelle estremamente luminose durante il giorno. Una di queste due grandi stelle, se osservata con un telescopio abbastanza potente,

rivelerebbe di essere un sistema binario, con due stelle in orbita l’una attorno all’altra.

In ogni caso gli astronomi reputano che sia altamente improbabile che su questo Pianeta, e sulla sua Luna, sia possibile qualsivoglia forma di vita.

Fonte.

About Dario Valeri

Check Also

Una “forza misteriosa” sta uccidendo le grandi galassie dell’Universo

“Nelle regioni più estreme dell’Universo, le galassie vengono uccise da una forza misteriosa. La loro …