Home / Scienza / Calendario Maya: la nuova data della fine del mondo è quest’anno…

Calendario Maya: la nuova data della fine del mondo è quest’anno…

Apocalisse Maya: la vera data della Fine del Mondo è il 21 Dicembre 2020
Otto anni dopo il 21 dicembre 2012, la paura per l’Apocalisse torna ad animarsi, e non per le insolite
situazioni che stiamo vivendo quest’anno. Ti ricordi dove…
Otto anni dopo il 21 dicembre 2012, la paura per l’Apocalisse torna ad animarsi,
e non per le insolite situazioni che stiamo vivendo quest’anno.
Ti ricordi dove eri il 21 Dicembre 2012? Era certamente una data memorabile, e non perché mancavano solo 4 giorni a Natale.
La società ha sperimentato una sorta di follia per l’Apocalisse, con la gente che comprava l’accesso per i bunker,
mentre altri si riunivano massicciamente nella montagna Bugarach,
vicino a un piccolo comune di circa 200 abitanti situato nel dipartimento dell’Aude nella regione dalla Linguadoca-Rossiglione, in Francia.
E, ultimo ma non meno importante, i media di tutto il mondo cercavano di essere i primi a trasmettere in diretta la fine del mondo.

Anche il regista Roland Emmerich ha pubblicato uno dei suoi grandi capolavori, nel 2012,
e quel momento è servito da trampolino di lancio per uno dei più grandi successi al botteghino della storia,
raggiungendo una cifra enorme di quasi 800 milioni di dollari. Ma, come abbiamo potuto verificare,
l’interpretazione sorta dal Calendario Maya secondo cui il 21 Dicembre 2012 sarebbe stata la fine del mondo ha finito per essere errata.
Non è successo nulla e il 22 Dicembre abbiamo continuato a lavorare come se nulla fosse successo.
Inutile dire che gli scettici sono emersi come lupi affamati alla ricerca di tutti coloro che hanno proclamato che saremmo stati testimoni della vera Apocalisse.
Ma cosa penseresti se ti dicessimo che forse i Maya avevano ragione e che per secoli ci hanno ingannato riguardo alla vera data in cui ci troviamo?
Il 21 Dicembre 2012 era sbagliato, ecco perchè si trasforma in 21 Dicembre 2020
Apocalisse Maya: la vera data della Fine del Mondo è il 21 Dicembre 2020.

Attualmente, il calendario gregoriano viene utilizzato ufficialmente quasi ovunque nel mondo.
Fu introdotto da Papa Gregorio XIII nei paesi cattolici il 4 Ottobre 1582 per sostituire il calendario giuliano.
La differenza tra i calendari era di 11 giorni, dopo la cui rimozione, si è scoperto che rifletteva più accuratamente
il tempo necessario alla Terra per ruotare attorno al Sole.
Tuttavia, questo cambiamento non è stato accettato in molti paesi europei, in particolare nel Regno Unito,
dove a Londra ci sono state rivolte per il ritorno degli “11 giorni rubati”.
Questi giorni sono andati persi per sempre, hanno persino continuato a “rubare” 11 giorni all’anno.
“Il numero di giorni persi in un anno a causa della modifica del calendario gregoriano è di 11 giorni”,
spiega lo scienziato Paolo Tagaloguin sul suo account Twitter (post che poi è stato rimosso).
“Per 268 anni usando il calendario gregoriano (1752–2020) moltiplicato per 11 giorni = 2948 giorni.
2948 giorni / 365 giorni (all’anno) = otto anni”.
Apocalisse Maya: la vera data della Fine del Mondo è il 21 Dicembre 2020.

Tuttavia, Tagaloguin non è il solo a garantire che sono stati tolti 8 anni alle nostre vite.
Molti esperti affermano che quando il mondo è cambiato nel calendario gregoriano nel 1700,
abbiamo perso circa otto anni in traduzione. Quindi, tecnicamente, saremmo nel 2012.
Come abbiamo discusso in precedenza, otto anni fa la paura del giorno del giudizio è stata innescata dal falso presupposto
che il calendario Maya avesse predetto l’Apocalisse il 21 Dicembre 2012.
In realtà i Maya consideravano quella data la fine del ciclo di 5126 anni nel calendario mesoamericano,
che gli scienziati hanno tradotto in gregoriano.

Ma se il calendario gregoriano non è corretto, come suggerisce Tagaloguin, allora la data Maya ha senso.
Ma ci sono anche ricercatori che, per superare i dubbi, propongono il calendario etiope, usato dalle chiese etiopi ed eritree.
Si basa sul calendario copto, che a sua volta si basa sull’egiziano.
Oggi la differenza tra i calendari etiope e gregoriano è di 8 anni.
Il conteggio degli anni nel calendario etiope inizia il 29 Agosto 8 dC, secondo il calendario giuliano.
Pertanto, il nuovo millennio in questo calendario è avvenuto il 29 Agosto 2008 e ora saremmo nel 2012, per così dire.
Cosa succederà il 21 Dicembre 2020?
Apocalisse Maya: la vera data della Fine del Mondo è il 21 Dicembre 2020.

Diamo per scontata la teoria degli “anni perduti“, tutto ciò che sta accadendo nel mondo avrebbe senso.
Gli incendi record in Australia, i vulcani in eruzione, la pandemia mondiale, ecc … non sarebbero una semplice coincidenza,
sarebbero l’inizio dell’Apocalisse. Ma, per quanto incredibile possa sembrare,
la conclusione di Tagaloguin coincide in parte con un programma per computer sviluppato da un team di ricercatori del MIT nel 1973.
Il modello elaborato da uno dei computer più potenti al mondo in quei giorni ha rivelato che nel 2020 ci sarebbe stato un grande cambiamento.

Ed era parzialmente corretto nella sua previsione, dal momento che il mondo ha subito un grande cambiamento
con la pandemia di coronavirus, ma dobbiamo ancora sapere se si stava riferendo a questo.
La buona notizia è che il computer non ha rivelato in nessun momento che il mondo sarebbe finito nel 2020, piuttosto nel 2040.
Lasciando da parte queste coincidenze inquietanti, gli esperti del settore offrono tutti i tipi di spiegazioni astronomiche e geologiche,
nonché formule numerologiche da prevedere i diversi scenari che potrebbero verificarsi il 21 Dicembre.

Tra le diverse possibilità ci sono:
la Seconda Venuta di Cristo sulla Terra; terribili catastrofi naturali in tutto il pianeta; eruzioni vulcaniche,
terremoti e tsunami che si diffondono in tutto il mondo; Terza guerra mondiale; impatto con asteroidi; spostamento dei poli;
e persino l’arrivo del mitico pianeta Nibiru.
Come possiamo vedere, ci sono tutti i tipi di eventi che potrebbero accadere il 21 Dicembre 2020.
Ora, è anche vero che i più scettici deruberanno duramente tutti coloro che propagano questa teoria,
assicurando che le informazioni fornite siano false e che tutte le forme parte di una strategia oscura per provocare paura tra la popolazione.

Bene, la verità è che questa è una possibilità, ma è anche possibile che ripetiamo lo stesso errore che con la pandemia coronavirus,
ci sono stati molti che hanno avvertito che ciò sarebbe accaduto e sono stati considerati allarmisti.
Ma pensando freddamente, l’essere umano è l’unico animale in grado di inciampare due volte sulla stessa pietra.

Fonte.

About Dario Valeri

Check Also

Il Monolite di Mercurio è la prova che una Civiltà Extraterrestre ha abitato il Sistema Solare!!

Sembra che Marte non è l’unico pianeta del nostro sistema solare che ospita monoliti misteriosi. …