Home / Scienza / Una “forza misteriosa” sta uccidendo le grandi galassie dell’Universo

Una “forza misteriosa” sta uccidendo le grandi galassie dell’Universo

“Nelle regioni più estreme dell’Universo, le galassie vengono uccise da una forza misteriosa. La loro formazione stellare è stata chiusa nel catalogo generale per via della loro scomparsa e gli astronomi vogliono sapere perché”.

Sembra un thriller di fantascienza … ma è reale. Un team di astronomi canadesi è abbastanza preoccupato per questo fenomeno (forse hanno capito che viviamo in una galassia?), cosi hanno lanciato un progetto per studiare una galassia vicina nella speranza di determinare quale forza misteriosa sta distruggendo enormi ammassi di galassie in un modo che suona piuttosto doloroso a livello galattico.

“Questo processo porta ad un lento, inesorabile arresto nella formazione stellare noto, in qualche modo morbosamente, come fame o strangolamento galattico.”

Toby Brown, Post Doctorate Fellow in Astrofisica presso la McMaster University, descrive in The Conversation ciò che lui e altri astronomi hanno osservato e che sta accadendo a gruppi di galassie – gruppi di migliaia di galassie che esercitano forze gravitazionali reciproche che li spingono a viaggiare ad alta velocità (migliaia di km al secondo) e riscalda il plasma tra loro fino a quando non emette luce ultravioletta. È il frutto dei sogni più sfrenati dello sviluppatore CGI dell’industria cinematografica. In realtà, non è il posto in vorresti essere.

“Sono queste interazioni che possono uccidere – o estinguere – la loro formazione stellare.” Brown sta guidando 30 colleghi in un nuovo programma chiamato Sondaggio Virgo Environment Traced in Carbon Monoxide (VERTICO). Utilizzeranno l’Atacama Large Millimeter Array (ALMA) – un gruppo di antenne radio collegate nel deserto cileno di Atacama – per mappare l’idrogeno gassoso molecolare in 51 galassie nel Virgo Cluster, l’armadio dell’ammasso di galassie vicino alla Via Lattea.

Hanno scelto il Vergine Cluster perché è il più vicino o perché sta per strangolarsi a morte in un tripudio di gloria cosmica che potrebbe avere un impatto sulla Via Lattea. Molti si stanno preoccupando un pochino. Secondo Brown, la Vergine è un ammasso ideale da studiare perché è in procinto di formare stelle. Sembra contraddittorio con la morte delle stelle, ma ciò accade durante la formazione mentre nuove galassie viaggiano (o cadono) attraverso il grappolo.

“Mentre le galassie cadono nei cluster, il plasma intergalattico può rimuovere rapidamente il loro gas in un processo violento chiamato stripping della pressione del ram. Quando rimuovi il carburante per la formazione stellare, uccidi efficacemente la galassia, trasformandolo in un oggetto morto in cui non si formano nuove stelle.

Inoltre, l’alta temperatura dei cluster può arrestare il raffreddamento e la condensazione del gas caldo nelle galassie. In questo caso, il gas nella galassia non viene attivamente rimosso dall’ambiente ma viene consumato mentre forma le stelle. “
Il Cluster Virgo sembra il luogo perfetto per VERTICO che usa il telescopio ALM per cercare e mappare molecole di idrogeno, che guideranno il team nella direzione della possibile risoluzione del mistero di ciò che sta uccidendo le galassie ai margini dell’universo.

Gli scienziati hanno avanzato alcune ipotesi sulla possibilità che razze extraterrestri, potrebbero viaggiare nel cosmo e dalle nostre parti, alla ricerca di luoghi sicuri al riparo dalla forza misteriosa che sta uccidendo galassie e sistemi stellari.

Fonte.

Vi lasciamo al video:

About Dario Valeri

Check Also

Lo Scarabeo “Kheperer”, uno strumento ad ‘Antigravità’ usato per costruire le Grandi Piramidi di Giza!

Le piramidi sono uno dei più grandi enigmi dell’umanità, anche oggi si sta discutendo sulla …